Come curare l’igiene orale quando si ha l’apparecchio?

È risaputo che l’apparecchio, mobile o fisso, rende più difficile effettuare una rigorosa igiene orale quotidiana. Trascurare la pulizia dei denti espone al rischio di carie che possono portare a patologie più gravi come la gengivite o la parodontite.

Nel caso dell’apparecchio fisso ci sono alcune regole che devono essere seguite accuratamente per mantenere un buon livello d’igiene orale:

  • è necessario lavare i denti dopo ogni pasto, quindi almeno 3 volte al giorno;
  • utilizzare quotidianamente scovolino di ultima generazione o idropulsore;
  • prima di andare a dormire bisogna sempre spazzolarsi i denti: bastano 8-10 ore per trasformare la placca in tartaro e rischiare che venga intaccato lo smalto del dente e formarsi una carie;
  • utilizzare uno spazzolino ortodontico appositamente studiato per chi porta l’apparecchio fisso: questo spazzolino presenta un solco a forma di V nelle setole centrali in modo tale da passare con facilità intorno alle piastrine dell’apparecchio.
  • affidarsi a collutorio e dentifricio contenenti fluoro che riducono e prevengono la formazione della placca soprattutto negli individui cariorecettivi;
  • utilizzare ogni mese i rivelatori di placca per monitorare la presenza di tartaro e placca nel nostro cavo orale: i rilevatori sono delle piccole pastiglie che a contatto con la saliva si sciolgono e reagiscono alla presenza di placca colorando di rosa solo quelle aree dove è presente. In questo modo è possibile attuare una igiene orale mirata e più approfondita in quelle zone.

Un fattore imprescindibile consiste nell’imparare il corretto spazzolamento dei denti, per garantire condizioni ottimali per la salute di denti e gengive. Uno spazzolamento scorretto può portare conseguenze come il sanguinamento o ritrazione gengivale.

Quali sono i movimenti corretti con lo spazzolino? Devono essere dall’alto e dal basso, mantenendo un angolo di 45° per avvicinarsi alle piastrine dell’apparecchio. Un movimento rotatorio, invece, è utile per rimuovere eventuali residui di cibo dall’area vicino alle gengive. È necessario spazzolare con cura la superficie linguale dei denti, quella occlusale e la lingua stessa!

Nel caso di persone portatori d’apparecchio mobile è strettamente necessario seguire queste regole. Inoltre, è fondamentale lavare l’apparecchio accuratamente ogni qual volta venga rimosso utilizzando uno spazzolino e dell’acqua corrente e asciugarlo perfettamente.

Durante il trattamento ortodontico è necessario essere seguiti da un Odontoiatra specializzato in ortodonzia e fissare sedute periodiche di igiene orale professionale dal proprio igienista. Il lavoro sinergico di queste due figure professionali è l’unico in grado offrire un’accurata e approfondita pulizia del nostro cavo orale fornendoci anche un riscontro sulla salute delle nostre gengive e denti.

Dott. Luca De Blasi